Arianna Tomatis

PROGETTAZIONE REALIZZAZIONE

BIOLAGHI/BIOPISCINE

L’Acqua, elemento naturale per eccellenza, culla primigenia della vita, è in grado di svolgere un’azione estremamente terapeutica, curativa e benefica su ogni Essere Umano, sia a livello conscio che inconscio. Ed è per questo che la sua presenza è fondamentale all’interno del nostro Giardino, del nostro Eden. Insieme alla Vegetazione, anch’essa capace di curarci profondamente, crea un’unione invincibile, estremamente positiva e salutare. Perché, quindi, rinunciarvi?

Il Biolago è un bacino d’acqua balneabile, ecologico ed ecosostenibile, perfettamente integrato all’interno del paesaggio e completamente rispettoso nei confronti di quest’ultimo. Genera biodiversità e salvaguarda quella esistente, avendo la capacità di ostacolare le zanzare grazie al continuo movimento dell’acqua. La depurazione avviene esclusivamente tramite la fitodepurazione, un sistema di purificazione naturale che riproduce il principio tipico degli ambienti acquatici e delle zone umide. Attrici di tale processo sono le piante, in grado di creare un habitat idoneo alla crescita della flora batterica, vera protagonista della depurazione biologica. Ad aiutarle materiali naturali inerti come ghiaia o sabbia, utili per drenare ed espellere le acque impure.

La differenza sostanziale con i sistemi tradizionali di trattamento delle acque è proprio quella che non viene fatto uso di sistemi artificiali e prodotti chimici, altamente inquinanti quando vengono riversati nei terreni circostanti e nella rete fognaria.

Si parla più propriamente di Biopiscina quando la tecnica di depurazione delle acque rimane la stessa, ma le forme sono squadrate, le linee geometriche e i materiali utilizzati moderni e rifiniti. I Biolaghi, generalmente, vengono realizzati con materiali tradizionali, grezzi, e assumono forme più organiche.

Le aree che caratterizzano il Biolago e la Biopiscina

Le aree che caratterizzano un Biolago o una Biopiscina sono principalmente due:

– La prima dedicata alla balneazione.

– La seconda dedicata alle piante acquatiche che si occupano della purificazione.

Le due zone sono separate, si trovano spesso su livelli differenti, e vengono messe in comunicazione da piccole cascatelle. Questo per far sì che l’acqua, dalla zona soprastante dedicata alle piante, scenda purificata verso l’area dedicata al nuoto, garantendone la balneabilità.

Bassa manutenzione del Biolago e della Biopiscina

Il Biolago e la Biopiscina, essendo ecosistemi vivi, non devono essere svuotati e coperti come le tradizionali piscine. Possono gelare senza subire danni o avere conseguenze negative. In primavera è necessario ripulire e diradare le piante acquatiche; in estate si potrebbe presentare la necessità di effettuare un piccolo rabbocco per compensare l’evaporazione. Se lo si desiderasse, nel periodo di utilizzo, si potrebbero utilizzare i tradizionali robot da piscina, in modo che si occupino loro della pulizia del fondo e delle pareti.

I costi sono dunque notevolmente inferiori rispetto a quelli di manutenzione di una piscina, permettendo un risparmio in termini di tempo e denaro.

 

Biolago o Biopiscina a casa Vostra!

Per la realizzazione di un Biolago o una Biopiscina, lo studio si avvale della stretta collaborazione di un’azienda specializzata da più di vent’anni nel settore, Vera Luciani Biolaghi e Biopiscine.

Apri Chat
Ciao! 👋
Posso esserti d'aiuto?