Arianna Tomatis

Il Giardino Formale

giardino formale

 

Cos’è un Giardino Formale?

Il Giardino Formale è ispirato al Giardino all’Italiana ed è caratterizzato principalmente da: forme geometriche, ordine e simmetria. In generale, un Giardino Formale ha un’estetica molto elegante, con la presenza di notevoli elementi architettonici: statue, fontane, patio, pergolati accostati in modo armonico con la vegetazione.

Importante, nel Giardino Formale, è mantenere uno stretto contatto progettuale e visivo con il paesaggio circostante. Deve essere rispettato in tutte le sue forme e manifestazioni e non deve mai essere nascosto, infatti le grandi alberature vengono poste sempre sul confine, e in una maniera che non ostruiscano la visuale.

La necessità intrinseca di ordine che si ritrova in un Giardino Formale coincide con il senso armonico di rigidezza, rigidità, rigore che rassicura l’essere umano permettendogli di sentirsi superiore alla Natura e in grado di controllarla in tutte le Sue manifestazioni. Tutte le scelte architettoniche e botaniche devono quindi essere compiute in questa direzione.

Il Giardino Formale si distingue nettamente dal Giardino Naturale, Spontaneo, Selvatico: le sue forme rigide contrastano nettamente con quelle libere dei giardini naturali.

 

Caratteristiche del Giardino Formale

1. Il Giardino è chiuso all’interno del Paesaggio
Il Giardino Formale è letteralmente uno spazio chiuso all’interno del Paesaggio poiché si distingue nettamente da quest’ultimo. Deve essere progettato proprio in modo da creare un grande stacco formale con il paesaggio circostante: quest’ultimo è libero, spontaneo, sinuoso, fluido fluente; il Giardino Formale è molto rigido squadrato, caratterizzato da forme nette e ben definite. Si deve proprio percepire la netta contrapposizione tra la Natura creata dall’uomo e quella creata da Madre Natura.
È generalmente separato dal paesaggio circostante da alti siepi topiate in modo rigido e squadrato.

2. Prospettive
Un elemento ricorrente all’interno del Giardino Formale sono le prospettive, in grado di creare coni visuali che indirizzano la vista dell’utente verso le aree più importanti e scenografiche del giardino.

3. Arbusti e Siepi
Gli arbusti e le siepi, generalmente sempreverdi, sono gli elementi vegetali più importanti del Giardino Formale. Vengono piantumati in modo estensivo all’interno del giardino, sui confini, e servono a dividerlo in parti simmetriche inframezzate da fontane e alberature. Vi sono pochi alberi all’interno di un Giardino Formale, solitamente vengono rimpiazzati dagli arbusti, e, quando presenti, si trovano sui confini o in grandi vasi in modo che possano essere spostati o ritirati (per le varietà esotiche).

4. Ars Topiaria
L’arte topiaria è parte integrante del Giardino Formale, come di quello all’Italiana. Si riscontrano sempre elementi in forma al loro interno: labirinti, tunnel, colonnati, pareti verdi, pergolati o rappresentazioni di elementi naturali come animali o altro.

5. Piante Rampicanti
Le piante rampicanti, le viti, sono quasi sempre presenti all’interno di un Giardino Formale e servono per ornare tralicci e pergolati. Queste, grazie alla loro capacità di arrampicarsi e svilupparsi, coprono velocemente le strutture su cui vengono collocate, le aree in cui vengono piantumate e necessitano di pochissima manutenzione.

6. Parterre
I parterre sono ampie aree fiorite, chiuse all’interno di siepi topiate in modo geometrico, che collocate le une vicine alle altre, creano ampie aree decorative. Le specie fiorite che caratterizzano queste zone sono generalmente bulbose o erbacee perenni.

7. Acqua
Un altro elemento importante all’interno del Giardino Formale è l’acqua che, sotto forma di fontane, laghi, piscine o veri corsi d’acqua, ammorbidisce le forme rigide e geometriche del giardino. Sono molto comuni le piscine in pietra rettangolari, arricchite da fontane che sorgono nel loro centro. queste creano solitamente interessanti e movimentati giochi d’acqua che addolciscono il giardino e creano leggerezza.

8. Arredi
Il Giardino Formale è spesso caratterizzato da arredi classici e tradizionali, che ricordano il passato, l’antichità, il periodo romano. Vi sono statue, elementi di antiquariato restaurati, o altro. In un più moderno giardino formale si possono sostituire questi ultimi con pezzi di design moderno, arte moderna, o ciò che si desidera. È consigliabile comunque, per seguire lo stile, inserire uno o l’altro arredo.

9. Giardino Segreto
Il Giardino Segreto è uno spazio nascosto all’interno della vegetazione ed è generalmente accessibile tramite un portone. È un luogo magico, segreto appunto, all’interno del quale ospitare le persone più care o coltivare le piante preferite.

10. Piante
Le piante che caratterizzano un Giardino Formale sono generalmente:
Arbusti o alberi sempreverdi che caratterizzano le siepi topiate, i confini;
Alberi decidui collocati sul perimetro esterno del giardino;
Piccoli alberi collocati in vasi, che possono essere spostati o ritirati (per le varietà esotiche);
Erbacee perenni che costituiscono i parterre fioriti;
I bulbi che compongono i parterre fioriti.

Come progettare un Giardino Formale?

STIGMA

Festival International des Jardins de Chaumont-sur-Loire
Progettazione di un giardino nel Parco del Castello di Chaumont-sur-Loire, Valle della Loira, Francia.
Apri Chat
Ciao! 👋
Posso esserti d'aiuto?