Arianna Tomatis

Il Giardino Mediterraneo

 

Cos’è un Giardino Mediterraneo?

Il Giardino Mediterraneo è un giardino ispirato al paesaggio delle coste mediterranee, principalmente a quelle italiane, francesi, spagnole. Possiede tutte le caratteristiche tipiche di questi ambienti, essenziali per essere definito tale, ma non costituisce un modello standard e uguale per tutte le casistiche, poiché le zone costiere citate sono diverse tra loro e ognuna ha le proprie peculiarità. Questo è possibile grazie alla vastità del bacino mediterraneo e alle conseguenti differenze climatiche tra una zona e l’altra.

Il Giardino Mediterraneo è l’essenza dei colori e dei profumi: l’abile utilizzo di fioriture e piante aromatiche lo rende unico ed esclusivo. Le piante utilizzate devono avere specifiche caratteristiche in termini di resistenza al caldo, alla siccità, al basso apporto idrico in generale, alla salsedine e ai forti venti.

Nella maggior parte dei casi, i Giardini Mediterranei si trovano nelle zone costiere, non sempre però. Negli ultimi anni, a causa del surriscaldamento globale, questi giardini possono essere realizzati anche in climi continentali, o in aree non mediterranee caratterizzate da clima mite, per far fronte alle problematiche legate a gestione e manutenzione. Essendo giardini con basse necessità idriche e di manutenzione, vengono realizzati in tutti quei casi in cui non può essere garantita una cura regolare, costante o periodica: aree pubbliche, siti di difficile accesso, esposizioni molto soleggiate o poco favorevoli, Paesi e Regioni in cui la frequenza delle piogge è molto bassa, contesti privati in cui i proprietari non hanno il tempo o l’intenzione di seguire il giardino.

Tutte le caratteristiche sopracitate rendono il Giardino Mediterraneo economico, di basso impatto ambientale, ecologico, quasi autonomo e autosufficiente, bisognoso di poche cure, irrigazione ed interventi di manutenzione.

Caratteristiche del Giardino Mediterraneo

Nonostante, come accennato, un Giardino Mediterraneo non sia uguale in tutte le casistiche ma dipenda dal luogo in cui è situato, possiede alcuni elementi che lo distinguono e non possono essere omessi.

1. Equilibrio tra Luci e Ombre
Deve esserci equilibrio e proporzione tra luci e ombre. La luce, in ambiente mediterraneo, è elevata, perciò le zone d’ombra devono ricoprire grandi spazi per offrire e garantire ristoro, sollievo e riparo durante le ore più calde della giornata. Tali aree possono essere artificiali – pergolati, dehors esterni, gazebo, ombrelloni, tendoni – oppure naturali – alberature, grandi arbusti. Al di sotto si possono collocare tavoli per mangiare all’esterno, sdraio, divanetti, e sedute in generale.

2. Zone a Prato
Il Giardino Mediterraneo dovrebbe includere una superficie a prato – esclusivamente rustico, autoctono e quindi a bassa manutenzione – attorno alla quale collocare bordure ornamentali di erbacee perenni, graminacee ornamentali, arbusti, alberi, e altro. Fate sempre attenzione a non farvi attrarre dalle migliaia di varietà esistenti sul marcato, optando per l’acquisto di tante specie diverse, poiché rischiereste di creare un’accozzaglia di piante che invece di rivelarsi piacevole alla vista, si rivelerebbe pessima.

Le specie principalmente utilizzate per il prato mediterraneo sono: Cynodon dactylon e Stenotaphrum secundatum. La ragione per la quale vengono utilizzate principalmente queste due varietà è il fatto che richiedono poca manutenzione e sono in grado di vivere sia in condizioni di estrema siccità, sia in condizioni di umidità.

Il Giardino Mediterraneo deve anche accogliere i visitatori tramite i profumi inebrianti, garantiti dalle piante aromatiche e dagli agrumi.

3. Presenza di Orto e Frutteto
Altri due elementi importanti nel Giardino Mediterraneo sono l’orto e il frutteto. Essi costituiscono una vera e propria tradizione che ha origine nel periodo medievale, quando le piante erano coltivate per scopi culinari e curativi.

4. Presenza dell’Acqua
L’acqua è una delle componenti fondamentali in un Giardino Mediterraneo. Può essere fornita collocando una o più fontane all’interno del giardino, dalle quali possono partire piccoli ruscelli che procurano carattere e movimento. Ai lati dei corsi d’acqua possono essere collocate piante mediterranee caratteristiche delle zone umide od ornamenti di vario tipo come vasi, sculture. L’acqua, insieme alle piante e agli arredi, conferisce eleganza al giardino. Le fontane possono inoltre generare giochi d’acqua che forniscono dinamismo e melodia al giardino.

5. Pavimentazioni Tipiche e Naturali

Le pavimentazioni più tipiche e utilizzate in un Giardino Mediterraneo sono: ghiaia, lastre di pietra grezza, oppure piastrelle decorate e maioliche in alcuni Paesi o Regioni in cui queste ultime costituiscono un elemento tipico. Il legno non è un tipo di pavimentazione caratteristica del Giardino Mediterraneo ma ultimamente viene impiegato in alcuni contesti e situazioni.

6. Piante
Le piante che costituiscono il Giardino Mediterraneo, come accennato nell’introduzione, devono avere la caratteristica di resistere al caldo, a lunghi periodi di siccità, ai forti venti, alla salsedine (nei territori costieri) e in generale devono richiedere bassissima manutenzione e un minimo apporto idrico. Esse, trascorsi i primi due anni di attecchimento in cui è necessario seguirle e curarle in maniera periodica, devono essere in grado di autogestirsi e autosostenersi in futuro, senza dover più richiedere particolari manutenzioni.

Indicherò qui di seguito alcune specie, ma non sono le uniche presenti o a poter essere utilizzate, esistono migliaia e migliaia di altre varietà.

Alberi:

  • Acacia dealbata;
  • Arbutus unedo;
  • Ceratonia siliqua;
  • Chamaerops humilis;
  • Citrus spp.
  • Cupressus sempervirens;
  • Erica arborescens;
  • Olea europaea;
  • Phoenix dactylifera;
  • Pinus pinaster;
  • Quercus ilex;
  • Tamarix spp.

 

Arbusti:

  • Echium fastuosum;
  • Genista spp.;
  • Helichrysum italicum;
  • Hybiscus spp.;
  • Lavandula angustifolia;
  • Laurus nobilis;
  • Myrtus communis;
  • Nerium oleander;
  • Phlomis fruticosa;
  • Pistacia lentiscus;
  • Plumbago capensis;
  • Rosmarinus officinalis;
  • Santolina chamaecyparissus;
  • Teucrium fruticans.

 

Rampicanti:

  • Bounganvillea spp.;
  • Campsis radicans;
  • Lonicera spp.;
  • Wisteria sinensis.

 

Piante succulente:

  • Aeonium spp.;
  • Agave spp.;
  • Aloe spp.;
  • Cactus spp.;
  • Echinocactus spp.;
  • Euphorbia spp.;
  • Opuntia ficus indica;
  • Senecium spp.;
  • Yucca spp.

Come progettare un Giardino Mediterraneo?

Apri Chat
Ciao! 👋
Posso esserti d'aiuto?